"UNO SGUARDO VERSO EST"
17/09/2021 - Verità indesiderata
 
Oggi nella città polacca di BiaÅ‚ystok è stato inaugurato il Memorial Museum Siberia. La data scelta non è casuale, il 17 Settembre 1939 fu invasa la Polonia orientale da parte dell´URSS. Da Febbraio 1940 a Maggio 1941, in quattro date ben precise, almeno 350.0000 polacchi furono deportati in Siberia. La più crudele fu la prima, avvenuta nel Febbraio 1940 dove almeno 140.000 vennero deportati con un viaggio che durò diciotto giorni in condizioni estreme. Nella parte sovietica siberiana c´erano 50 gradi sottozero, la città di BiaÅ‚ystok fu uno dei centri della deportazione. Successivamente, dopo la guerra e fino al 1956 vi furono inviati un numero molto elevati di cittadini polacchi. Questa storia per troppo tempo volutamente venne cancellata, non ricordata,. Oggi, l´apertura del Museo rende omaggio ad una parte della storia europea troppo poco conosciuta. Uno dei protagonisti della storia del XXesimo secolo furono i treni che portarono milioni e milioni di europei verso la destinazione finale, spesso fra l´indifferenza assoluta di tanta gente che non volle saperne nulla. La foto che condivido mostra la partenza dei vagoni verso la Siberia, il 10 Febbraio 1941 da BiaÅ‚ystok.
 
 
17/09/2021
Senza nome 1
Copyright ©Bia Edizioni S.r.L - All rights reserved | made by rn/aa | privacy