"UNO SGUARDO VERSO EST"
15/09/2021 - Luna azzurra
 
Genrich Jagoda, politico, rivoluzionario sovietico e alto funzionario della GPU, presentò la lista della "segreta associazione dei pederasti" sovietici a Stalin ( questa parola fu usata sempre da Jagoda ), il 15 Settembre 1933 (come da foto). Lo stesso giorno, a Leningrado ed a Mosca furono arrestati 150 "controrivoluzionari" colpevoli di aver ceduto al modo di vivere "capitalista", senza rispettare i valori della nuova società sovietica nella costruzione del comunismo. Tutti vennero accusati di vari reati fra i quali la cospirazione contro il proletariato ma soprattutto di spionaggio. Fra gli arrestati dei "nemici del popolo" ci furono anche alti funzionari del partito, rappresentanti della chiesa ortodossa, artisti, ecc. Nel Marzo 1934 fu modificato il codice penale e venne inserito l´articolo 121 che rese possibile la condanna di persone per "comportamenti antisovietici". Fra gli arrestati figurarono nomi come Grigorij Zinoviev, politico e rivoluzionario, fucilato nel 1936, Dimitrij Florinskij, diplomatico, fucilato nel 1939 e lo stesso Nikolaj Ezov, capo della NKVD per due anni, venne fucilato nel 1940. L´articolo 121 rimase in vigore fino al 1991, furono condannati almeno 60mila persone per lo stesso reato
 
 
15/09/2021
Senza nome 1
Copyright ©Bia Edizioni S.r.L - All rights reserved | made by rn/aa | privacy